La Nostra Storia

La storia della Macelleria Pacifici ha origine negli anni ’20 con Pacifici Olderico, nonno di Pietro, l’ attuale proprietario, che vendeva la carne nelle piazze di Zagarolo, quando nel paese ancora non esistevano le macellerie. La tradizione e la cultura della carne di qualità venne poi tramandata al figlio Aurelio, il quale nel 1952 aprì una macelleria equina a Zagarolo, che riuscì a gestire con passione ma anche con molti sacrifici, supportato dalla moglie Raffaella, meglio conosciuta come Filuccia, ed i suoi tre figli maschi : Enrico, Pietro e Mauro.

Tra loro il secondogenito Pietro decise di prendere in mano le redini dell’ attività nel vero senso della parola, iniziando ad acquistare cavalli provenienti rigorosamente dalle vicine montagne, appartenenti ai monti prenestini e tiburtini, ed allevandoli personalmente con tanta cura ed impegno, preservando la qualità e la genuinità delle carni.

Tra le proposte della macelleria di famiglia, inserì il famoso Tordo Matto di Zagarolo e le rinomate Coppiette di Cavallo, specialità che fanno parte della tradizione storico-gastronomica del paese e di cui vengono custodite e riprodotte fedelmente le antiche ricette e tecniche di preparazione. La macelleria attualmente è di proprietà di Pietro Pacifici, appartenente alla terza generazione di macellai, che dopo aver fatto tesoro delle tradizioni di famiglia, è riuscito a coniugare sapientemente la modernità delle proposte al banco, come i preparati o i prodotti pronti a cuocere, con l’ antica cultura della buona carne di qualità e dei prodotti a chilometro zero.

Per il futuro della Macelleria Pacifici, Pietro ha in serbo grandi progetti insieme alle sue due figlie, una macelleria 2.0 aperta alle novità tecnologiche e alle sperimentazioni culinarie ma comunque legata alle tradizioni del luogo.